11.5 C
Salerno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
spot_img

Dieta, i latticini non fanno male

Certo la preferenza va accordata ai latticini ipocalorici e con un minor contenuto in acidi grassi saturi, pericolosi – se consumati in grosse quantità – perché amplificano gli effetti negativi del colesterolo. Ma mangiare quelli giusti e nelle dovute porzioni, vi assicuriamo, fa solo bene. E vi spieghiamo i motivi.

I benefici

Intanto in un regime alimentare corretto ed equilibrato è importante includere tutti gli alimenti e quindi anche latteformaggi e yogurt. Contengono infatti alcune sostanze nutritive essenziali per essere in forma e, oltre ad essere ottime fonti di proteinezinco e vitamine del gruppo B, sono una delle fonti principali di calcio, un minerale che aiuta a sviluppare ossa forti e sane e quindi a combattere in futuro malattie come la riduzione della massa ossea e l’osteoporosi.

Si a quelli light

Ovvio, d’altra parte, che questi alimenti possono contribuire in modo significativo all’apporto di calorie e grassi, ma oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta. Numerose sono le alternative più leggere, dal latte totalmente o parzialmente scremato agli yogurt e ai formaggi magri. Un bicchiere di prodotto scremato contiene solo 68 kilocalorie e 0,16 grammi di grasso. E il vantaggio è che il calcio è addirittura in quantità maggiori. Se state cercando di dimagrire, consumate 3 porzioni di latticini al giorno. Oltre alla già citata colazione, un vasetto di yogurt magro e una piccola fetta di formaggio poco calorica. E ovviamente leggete con attenzione le etichette, non sol per verificare le scadenze ma anche le proprietà nutritive.

Proprietà

Bambini ed adulti che bevono latte hanno una massa corporea inferiore rispetto a quelli che non lo consumano e sono più magri rispetto agli altri dal momento che il calcio che contengono aiuta a dimagrire aiutando a scomporre il grasso corporeo. E che dire delle proteine del siero di latte, l’acido linoleico coniugato e gli aminoacidi che pure hanno un ruolo importante per il nostro benessere.

Ottimi per dimagrire

Chi consuma latticini abitualmente in una dieta a calorie controllate perde più peso rispetto chi li elimina del tutto. Ma non solo: la maggior parte del peso che si perde proviene dalla pancia, zona particolarmente critica per chi si sforza di dimagrire e che è collegata all’insorgenza di problemi cardiaci e al diabete di tipo 2.

Combinazioni si e no

E’ chiaro che su un gustoso piatto di pasta al pomodoro, una generosa spolveratina di parmigiano grattugiato (20 grammi) costa cara in termini calorici perché nel complesso si superano abbondantemente le 500 calorie ma c’è un modesto senso di sazietà. Mangiare il doppio a scaglie su un letto di bresaola, rucola o altra verdura fresca in abbondanza irrorando il tutto filo d’extravergine vi fa risparmiare circa 150 kilocalorie rispetto al piatto precedente e dopo vi sentirete più soddisfatti. Sempre in riferimento a quest’ultimo parametro, i latticini molli, semiliquidi o spalmabili vantano un indice di sazietà inferiore rispetto a quelli a pasta dura. Non è raro, ad esempio, ingurgitare quantità industriali di mascarpone o di yogurt in preda ad un attacco di fame ma è più difficile strafogarsi di pezzi di grana padano. Combinazioni proibitive, in termini calorici, sono poi i binomi tra formaggio con pane, miele, marmellata, peggio se accompagnati da un bicchiere di vino o altri alcolici. Buona anche la ricotta con grissini o su una fetta di pane integrale che rappresenta uno dei più fedeli alleati della perdita di peso.

Articoli correlati

Stay Connected

3,883FansMi piace
8IscrittiIscriviti
- Casa editrice -spot_img

Ultimi articoli