17 C
Salerno
giovedì, Settembre 29, 2022
spot_img

Regali di Natale, la spesa resta stabile

Regali di Natale, la spesa resta stabile a 171 euro e arriva a 1400 euro per famiglia. Elettronica e abbigliamento sono gli acquisti più gettonati così come i giocattoli.

Regali di Natale, nessuno rinuncia a far trovare sotto l’albero almeno un pensiero per amici e parenti, e soprattutto i più piccini possono tirare un sospiro di sollievo. Come sempre scartocceranno i pacchi che Babbo Natale porterà loro. Ma per i regali di Natale, la spesa media pro capite grosso modo resta la stessa del 2018. E non c’è sostanzialmente incremento rispetto allo scorso anno in nessun caso. Gli Italiani spenderanno per i regali di Natale 171 euro a testa e 1400 a famiglia. È quanto emerge dalla consueta analisi dell’Ufficio Studi di Confcommercio. La spesa di Natale avverrà, come di consueto, grazie alle tredicesime che risultano pari a 27 miliardi e a questo ammontare si aggiungeranno gli altri 5 miliardi dei lavoratori autonomi. Il totale delle tredicesime, quindi, viene stimato in 42 miliardi, 7 dei quali se ne andranno via in tasse e in 8 in risparmio.

Aumentano i sostenitori dei regali di Natale. Ad acquistare gadget vari sarà l’86,3% contro l’86,1% del 2017, anche se cala la quota di quanti prevedono feste all’insegna dell’essenzialità (70% contro il 71,2 del 2017) e di quanti la ritengono una spesa piacevole (44,8% contro 46,7). Il direttore dell’Ufficio Studi, Mariano Bella, conferma che l’intero mese di dicembre “vale” il 10% delle vendite dell’anno, per un totale di consumi complessivi pari a 100 miliardi di euro, anche se è in forte aumento il mese di novembre grazia a iniziative come il “black friday”o il “cyber monday”. Tra i prodotti più venduti a dicembre, balza al primo posto l’elettronica di consumo così come i prodotti per l’informatica, ovviamente i giocattoli e gli articoli per il tempo libero (intorno al 13%), abbigliamento e calzature reggono e si attestano ad un 11%. In riduzione, dal 2000 ad oggi, gli acquisti per orologeria, gioielli ed altro, dal 15% a poco più dell’11%.

Articoli correlati

Stay Connected

3,883FansMi piace
8IscrittiIscriviti
- Casa editrice -spot_img

Ultimi articoli