11.5 C
Salerno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
spot_img

Dieta detox dopo Carnevale

Dieta detox? In tanti mi chiedono come si può stare in forma soprattutto in questo periodo, dopo gli eccessi legati ai dolci di Carnevale… Beh, la mia risposta è sempre la stessa: la detox non fa miracoli e io non sono per nessuna dieta specifica perché l’alimentazione deve diventare un modus vivendi quotidiano in modo poi da poterci concedere qualche eccesso ogni tanto. E poi qualche sana abitudine non guasta di certo. Mi riferisco al diktat di bere due litri di acqua al giorno che aiuta a perdere peso perché ci fa sgonfiare eliminando tossine e liquidi, così come al consumo settimanale di frutta e verdura, rigorosamente di stagione, insieme al mangiare in maniera bilanciata tutti i nutrienti necessari al nostro organismo, tra carboidrati, proteine, vitamine, sali minerali etc.

Mangiare, del resto, è uno dei piaceri della vita a cui, io come molti, proprio non riesco a rinunciare e nutrirsi secondo il calendario di madre natura non può che farci bene non solo quando saliamo sulla bilancia, ma anche sul nostro stato di salute (e di umore) generale. Ecco in ogni caso qualche dritta per seguire per qualche tempo una dieta disintossicante e depurativadetox per dirla all’inglese.

E’ chiaro che per sottoporsi ad un regime alimentare del genere dobbiamo essere sani e non soffrire di nessun problema in particolare, altrimenti potrebbe essere pericoloso. Di solito, infatti, si tratta di diete a basso contenuto calorico che prevedono il consumo di una quantità limitata di alimenti poiché l’obiettivo è liberarci da tutto l’extra accumulato durante i periodi delle grandi abbuffate. Ed è altrettanto utile associare anche un’attività fisica moderata come può essere una passeggiata veloce di una mezz’ora al giorno che rinfranca anima, corpo e mente. Ci sono poi tanti accorgimenti che possiamo utilizzare per bloccare i morsi della fame che potrebbero renderci la vita dura in questi giorni e dobbiamo farlo in diversi momenti della giornata.

cibi spezzafame o dimagranti sono una mazza dal cielo per cui esageriamo pure con agliopompelmo e limonemelabarbabietolacarotathé verdeverdure a foglia larga e cavoli ma p severamente vietato digiunare anche dal punto di vista psicologico. La verdura va consumata preferibilmente a chilometro zero e cotta al vapore o lessata perché riempe e depura allo stesso tempo. Basta un condimento leggero con olio extravergine di oliva, aceto o limone. Bene anche i legumi e la pasta: ceci, lenticchie, piselli, fave, fagioli contribuiscono a smaltire tossine e vanno visti come veri e propri spazzini dell’apparato digerente. Via libera anche a riso e pasta, conditi con un filo d’olio o un sughetto semplice. Tonno e salmone così come pesce azzurro sono i benvenuti e va benissimo il caffè, senza esagerare naturalmente, perché ha un effetto protettivo nei confronti del fegato e stimola anche il metabolismo.

Quali sono però i cibi da evitare? I fritti in prima battuta, il burro e gli alcolici. Altrettanto faremo con latticini e latti preferendo quello di soia o riso. Bandiamo ancora i prodotti da forno quali cornetti e brioches e consumiamo quelli preparati con segalekamutmais ed avena. Poca carne rossa visto che manzo, vitellone e bovino sono di difficile digeribilità e contengono alti livelli di grassi saturi: a fini detox sostituiamoli con pollo e uova. Tra le bevande, no a quelle gassate o troppo zuccherate, si invece a succhi di frutta, thé verde, infusi a base di erbe drenanti come tarassacofinocchiobetulla e cardo mariano. E se volete qualche idea per un menù detox leggete questa proposta di Pianeta Gourmet

Articoli correlati

Stay Connected

3,883FansMi piace
8IscrittiIscriviti
- Casa editrice -spot_img

Ultimi articoli