11.5 C
Salerno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
spot_img

Spaghetti alle vongole, icona della vigilia

Nelle feste, si sa, a tavola vince la tradizione. E il piatto icona della vigilia (sia di Natale che Capodanno) è di sicuro lo spaghetto alle vongole. Certo, non manca chi preferisce l’astice o gli scampi, chi propone cozze, telline o cannolicchi, chi invece arricchisce il primo con una spolverata di bottarga. Ma qui parliamo del classico dei classici.

Gli spaghetti alle vongole sono un piatto cult dei cenoni natalizi tanto nella versione in bianco tanto in quella rossa. Pochi e semplici ingredienti quali frutti di mare, pasta, aglio e peperoncino che garantiscono bontà disarmante ad una ricetta di mare facile e veloce da preparare, davvero intramontabile.

Gli ingredienti degli spaghetti alle vongole per quattro persone

1 kg di vongole veraci, 350 g di spaghetti, 1 bicchiere di vino bianco, peperoncino (a piacere), olio extravergine di oliva, aglio, prezzemolo, sale

Il procedimento degli spaghetti alle vongole

La prima cosa da fare è pulire i frutti di mare. Preferiamo sempre vongole veraci fresche a quelle surgelate. Teniamole almeno una notte in acqua fredda con la corretta proporzione di sale (70 millilitri per ogni litro di acqua), il top sarebbe ancora in acqua di mare. Passiamole poi sotto acqua corrente picchiettando ciascuna conchiglia verso l’apertura su un piano da lavoro. Il risultato sarà quello di eliminare sabbia ed altre impurità oltre che eliminare gusci rotti o vuoti. In una padella dai bordi alti versiamo un filo di olio, aggiungiamo uno spicchio di aglio e un po’ di peperoncino se ci piace insieme a qualche gambo di prezzemolo tritato. Facciamo rosolare lentamente finché non si imbiondisce l’aglio ed eliminiamolo. Uniamo le vongole e alziamo la fiamma coprendo poi con un coperchio. Lasciamo sul fuoco per qualche minuto fino a quando i frutti di mare non si aprono. A questo punto sgusciamo le vongole raccogliendole in un una ciotola e tenendo da parte alcune intere per decorare il piatto scegliendo quelle più grandi. Filtriamo il fondo di cottura rimasto in padella con un colino e teniamolo da parte in un recipiente. Nel frattempo, lessiamo gli spaghetti in abbondante acqua salata e tiriamola al dente conservando un po’ dell’acqua di cottura. Versiamola nel condimento preparato e saltiamo a fiamma alta aggiungendo, se necessario, un mestolino di acqua di cottura. Mantechiamo finché l’acqua del fondo di cottura si è trasformata in una cremina. Dopodiché impiattiamo aggiungendo qualche vongola col suo guscio e spolverando con prezzemolo fresco tritato al momento.

Le varianti dello spaghetto alle vongole

Se vogliamo, possiamo aggiungere i pomodorini, preferibilmente quelli del piennolo del Vesuvio. Mentre stiamo preparando il condimento, dopo aver imbiondito l’aglio con olio e peperoncino, uniamo qualche pomodorino privato dei semi interni e tagliato a pezzetti. Seguiamo poi il procedimento descritto sopra.

Come conservare le vongole non consumate

Se non le cuciniamo subito, avvolgiamo le vongole in un panno umido e teniamole in frigorifero fino al momento dell’uso, e comunque non oltre un paio di giorni.

Articoli correlati

Stay Connected

3,883FansMi piace
8IscrittiIscriviti
- Casa editrice -spot_img

Ultimi articoli