18.2 C
Salerno
giovedì, Settembre 29, 2022
spot_img

Matarca, tradizione, gusto e incontri nel Sannio

Avete voglia di qualcosa di buono? La Matarca, a Castelvenere in provincia di Benevento, è il posto giusto. Dolce o salato non importa e non pensate neppure se siete stanchi. Qui il relax è di casa così come vi sarà naturale passare qualche ora ad assaggiare prodotti da forno fatti come vuole la buona tradizione del SannioAdriana Riccio Loredana Cofrancesco mi hanno accolta a braccia aperte, con la cordialità tipica di queste zone che ben conosco, di domenica mattina, con un caffè e un sorriso e questo è bastata per sincronizzarci sulla stessa lunghezza d’onda. Quella di chi opera per il proprio territorio da anni e non si è stancato di fronte a difficoltà e sacrifici.

Le mani sapienti

Adriana Loredana sono le due boss della bottega, al civico 36 di Contrada San Tommaso, a poche centinaia di metri dall’autostrada. Di fianco al laboratorio e al punto vendita c’è una bella sala eventi dove campeggia l’insegna: I tre punti della Matarca. Che poi sono Incontri, Gusto e Tradizioni. Il prodotto di punta sono i taralli declinati tra canestrelliintreccipastarellefrolliniciambellinepizzichi (assaggi di pasta di mandorle) e cantucci (al pistacchio, napoletani o alle mandorle), nocciolati e biscotti allo zenzero. E visto che Pasqua si avvicina approfittatene per potare a casa qualche colomba o tortano, ma anche semplicemente una crostata: il sapore che ritroverete è quello di altri tempi.

Il perché del nome

Ma cos’è la matarca? E’ il nome della dispensa, così chiamata nel dialetto locale, dove veniva conservato pane, pasta e biscotti. E questo posto è proprio tutto ciò, oltre ad essere luogo giusto anche per acquistare altri prodotti del territorio, tra vini, pasta, conserve e confetture, tutti accuratamente selezionati da Adriana Riccio e Loredana Cofrancesco. La loro storia, tutta al femminile, comincia nel 1999 a San Lorenzello e la loro passione per il tarallo da allora non conosce batture d’arresto: fatto con farina, acqua, lievito madre e sale, questo prodotto viene proposto seguendo il gusto mediterraneo e ha conquistato grandi e piccini. La produzione è sia dolce che salata: tra quella dolce, come non ricordare le ciambelline al vino bianco e rosso, la pastarella della sposa con naspro, i pizzichi alle nocciole i morsetti alle mandorle, i canditi misti, le scorzette di limone ed arancia; tra quella rustica, invece, annoveriamo pizzebrioches e trecce, ideali per aperitivi, buffet e cene. Ottimi infine i confetti, i mieli e il panefreselle comprese.

Articoli correlati

Stay Connected

3,883FansMi piace
8IscrittiIscriviti
- Casa editrice -spot_img

Ultimi articoli